Il sito del Comune di Agliana utilizza i cookie per migliorare la fruibilità e la gestione delle informazioni contenute all'interno e nei siti collegati.

Anziani e disabili

Servizi per  anziani e disabili con limitata autonomia ı Fondo Regionale per la non autosufficienza ı Progetto "Skacciapensieri" (per disabili) | contributo a favore delle famiglie con figli disabili

I servizi per anziani e disabili con limitata autonomia:

assistenza domiciliare diretta e indiretta;

trasporto sociale;

telesoccorso;

pasto a domicilio;

 

Questi servizi vengono erogati sulla base di un Progetto Assistenziale Personalizzato (PAP), elaborato con il Servizio Sociale Professionale.

A chi rivolgersi: se non si è in carico al Servizio Sociale rivolgersi al Segretariato Sociale (martedì mattina ore 9:30/11:30 Casa della Salute stanza 12); se si è in carico al servizio sociale rivolgersi all'Assistente Sociale di riferimento.

Criteri di compartecipazione al costo del servizio: la quota di compartecipazione è calcolata tenendo conto della situazione reddituale e patrimoniale del nucleo familiare dell'interessato, nonché di quella dei familiari in linea retta di primo grado anche se non conviventi, definita in base all'ISEE. Per i familiari non conviventi verrà calcolato l'ISEE estratto tenendo conto dei soggetti fiscalmente a carico.

La soglia di esenzione totale è fissato ad un valore ISEE del nucleo anagrafico di appartenenza corrispondente al 125% dell'ammontare del trattamento minimo della pensione Inps.

Assistenza domiciliare diretta e indiretta

Cosa è

E' un progetto di aiuto socio-assistenziale, rivolto all'anziano e al disabile che si trovano in situazioni di particolare necessità. Viene prevista l' assistenza diretta al proprio domicilio da operatori qualificati che lo supportano nell'espletamento di varie attività (cura della persona, pulizie, piccoli lavori domestici, commissioni, ecc.), anche allo scopo di favorirne la socializzazione ed evitare fenomeni di trascuratezza ed emarginazione.

Questo servizio è garantito in convenzione con una cooperativa sociale del territorio.

Il progetto socio-assistenziale sulla persona può essere anche di assistenza indiretta, in questo caso viene erogato un contributo ai sensi del punto 2B2 del “Disciplinare”.

I servizi domiciliari, di norma, vengono effettuati nei giorni feriali, nella fascia oraria compresa tra le 8,00 e le ore 20,00, ma in casi eccezionali e per periodi brevi, le prestazioni vengono assicurate anche nei giorni festivi.

Il richiedente la prestazione è tenuto a partecipare al relativo costo.

A chi è rivolto

Il servizio è rivolto a persone anziane o disabili:

-sole con limitata autonomia;

-con reti parentali ed amicali inadeguate;

Trasporto sociale

Che cos'è

E' un servizio di sostegno alla domiciliarità, può essere inserito in un percorso di aiuto ad integrazione di altri interventi domiciliari di sostegno all'autonomia della persona.

Si tratta di un intervento per garantire lo spostamento di persone con ridotta mobilità o incapaci a muoversi autonomamente, sole, con inadeguate risorse familiari o impossibilitate a far fronte a tale esigenza .

E' previsto per un massimo di 2 viaggi A/R alla settimana, fatti salvi specifici interventi legati a progetti personalizzati.

Gli interventi sono subordinati all'effettiva disponibilità di automezzi e di risorse umane ed economiche.

Come si accede al servizio: presentando domanda presso il Segretariato Sociale se non si è in carico, altrimenti tramite richiesta all'Assistente Sociale di riferimento.

Compartecipazione al costo: i costi fanno riferimento a tariffe comunali o a quelle previsti da specifiche convenzioni attivate dal comune. La compartecipazione ai costi è calcolata in base alla situazione economica del diretto interessato, del coniuge e dei parenti in linea retta di primo grado anche esterni al nucleo familiare di appartenenza.

Per il calcolo della compartecipazione si prende in esame l'ISEE del nucleo familiare di appartenenza e si applica la tabella del punto 2E1 del Disciplinare delle prestazioni e degli interventi socio-assistenziali del comune di Agliana.

Pasto a domicilio

Che cos'è

Il servizio è la consegna del pranzo presso l'abitazione del destinatario dell'intervento, di norma è assicurato dal lunedì al venerdì.

Come si accede al servizio: presentando domanda presso il Segretariato Sociale se non si è in carico, altrimenti tramite richiesta all'Assistente Sociale di riferimento.

Compartecipazione al costo: i costi fanno riferimento a tariffe comunali o a quelle previsti da specifiche convenzioni attivate dal comune.La compartecipazione ai costi è calcolata in base alla situazione economica del diretto interessato, del coniuge e dei parenti in linea retta di primo grado anche esterni al nucleo familiare di appartenenza.

Per il calcolo della compartecipazione si prende in esame l'ISEE del nucleo familiare di appartenenza e si applica la tabella del punto 2E1 del Disciplinare delle prestazioni e degli interventi socio-assistenziali del comune di Agliana.

Telesoccorso

Cos'è

Il servizio prevede la dotazione di idonea apparecchiatura elettronica per allertare, in caso di emergenza sanitaria e in tempo reale, i servizi di soccorso individuati dal Comune.

Come si accede al servizio: presentando domanda presso il Segretariato Sociale se non si è in carico, altrimenti tramite richiesta all'Assistente Sociale di riferimento.

Compartecipazione dei costi: i costi fanno riferimento a tariffe comunali o a quelle previsti da specifiche convenzioni attivate dal comune.La compartecipazione ai costi è calcolata in base alla situazione economica del diretto interessato, del coniuge e dei parenti in linea retta di primo grado anche esterni al nucleo familiare di appartenenza.

Per il calcolo della compartecipazione si prende in esame l'ISEE del nucleo familiare di appartenenza e si applica la tabella del punto 2E1 del Disciplinare delle prestazioni e degli interventi socio-assistenziali del comune di Agliana.

 

Fondo Regionale per la non autosufficienza

La Regione Toscana nel rispetto dei principi della Legge quadro 328/2000 e nell'ambito del sistema integrato di interventi e servizi sociali L.R. 41/2005 istituisce il Fondo Regionale per la non autosufficienza per favorire le persone non autosufficienti, disabili ed anziani.

Interventi finanziati tramite il Fondo Regionale

Le prestazioni a carico del Fondo sono erogate alle persone non autosufficienti, disabili ed anziane entro i limiti e secondo le modalità previste dalla L.R 66/2008 sostenendo l'impegno delle famiglie nell'attività di cura ed assistenza, per assicurare in via prioritaria la risposta domiciliare e la vita indipendente.

Le risorse del Fondo Regionale, sono destinate all'erogazione delle prestazioni previste dal Piano di Assistenza Personalizzato (PAP).

Tipologie di intervento

si tratta di due settori di intervento:

Interventi che favoriscono la domiciliarità

Inserimenti in strutture residenziali

Vengono erogati sulla base di un Progetto Assistenziale Personalizzato (PAP), elaborato con il Servizio Sociale Professionale.

A chi rivolgersi

al Punto Insieme presso U.R.P. Comune di Agliana (negli orari di ufficio) o presso il Segretariato Sociale (martedì mattina ore 9:30/11:30 - Casa della Salute stanza 12);

Possono accedere agli interventi coloro che si trovano nella condizione di non autosufficienza e con un alto indice di gravità accertato sulla base della valutazione dell'unità di valutazione multidisciplinare, oppure sono stati riconosciuti disabili in condizione di gravità ai sensi dell'art. 3 comma 3 della L. 104/92.

Interventi volti a favorire la domiciliarità

- Interventi domiciliari sociosanitari di aiuto alla persona, forniti in forma diretta dal Servizio Pubblico;

-Interventi in forma indiretta, domiciliari o per la vita indipendente;

-Inserimenti in strutture semi residenziali

Compartecipazione al costo della prestazione: Sono previste forme di compartecipazione da parte della persona assistita ai costi della prestazione non coperti dai livelli essenziali di assistenza sanitaria, secondo livelli differenziati di reddito e patrimoniali, tenendo conto dei principi dell'ISEE di cui al Decreto legislativo 109/98.

Criteri generali di compartecipazione: si tiene conto solo della situazione reddituale e patrimoniale del solo beneficiario della prestazione (ISEE estratto), determinata secondo la normativa ISEE; in caso di minore si fa riferimento alla situazione economica del nucleo familiare di appartenenza;

Inserimenti in strutture residenziali

Nel caso in cui sia temporaneamente o permanentemente impossibile assistere a domicilio la persona non autosufficiente, si può procedere ad attivare un ricovero assistenziale (in RSA, comunità alloggio o RSD)

Compartecipazione al costo della prestazione: Sono previste forme di compartecipazione da parte della persona assistita ai costi della prestazione non coperti dai livelli essenziali di assistenza sanitaria, secondo livelli differenziati di reddito e patrimoniali, tenendo conto dei principi dell'ISEE di cui al Decreto legislativo 109/98.

Criteri generali di compartecipazione: Nel caso di prestazione di tipo residenziale, oltre alla situazione reddituale e patrimoniale del solo assistito, sono computate le indennità di natura previdenziale e assistenziale percepite per il soddisfacimento delle sue esigenze di accompagnamento e assistenza e la quota di compartecipazione è calcolata tenendo conto altresì della situazione reddituale e patrimoniale del coniuge e dei parenti in linea retta entro il primo grado.

Progetto "Skacciapensieri"

Che cos'è

E' un servizio di socializzazione rivolto ad adulti portatori di handicap grave certificato ai sensi della L.5.2.1992 n.104 di età compresa tra i 18 e i 45 anni, residenti nei Comuni di Quarrata, Agliana e Montale, con lo scopo di offrire una serie di iniziative sociali, culturali e ricreative.
Il servizio è organizzato in forma congiunta dai Comuni di Agliana, Montale e Quarrata e prevede lo svolgimento di attività sulla base di un progetto che tenga conto sia delle potenzialità e delle caratteristiche degli utenti, sia delle esigenze delle loro famiglie, con l'obiettivo di favorire l'autonomia personale, impedire l'esclusione sociale, promuovere il coinvolgimento delle famiglie e valorizzarne il ruolo.

Come si accede: All'interno del progetto di aiuto si fa richiesta all'Assistente Sociale di riferimento.

Compartecipazione dei costi: Il servizio è gratuito

Stampa Email

COMUNE DI AGLIANA