Il sito del Comune di Agliana utilizza i cookie per migliorare la fruibilità e la gestione delle informazioni contenute all'interno e nei siti collegati.

Contributi economici

La presa in carico da parte del Servizio Sociale è un percorso condiviso con il cittadino con lo scopo di superare lo stato di difficoltà, viene formulato un piano di aiuto che può prevedere l'erogazione di contributi economici.

I contributi economici possono essere:

- ordinari: con lo scopo di sostenere famiglie in situazioni di grave marginalità con difficoltà radicate e/o incapacità a provvedere a sé stessi;
- temporanei: sono subordinati ad un percorso condiviso, in cui insieme si individua il problema da contrastare, le finalità e gli obiettivi e ad un contratto che ne prevede i tempi (massimo 6 mesi) ed i modi;
- straordinari: finalizzati a fronteggiare situazioni accidentali ed eccezionali o spese straordinarie ed inderogabili che creano una situazione economica momentaneamente non adeguata;
- prestito sull'onore: è un sostegno economico che si configura come un prestito a tasso zero, rivolto a persone che non abbiano accesso ad altre forme di finanziamento e che si trovino ad affrontare situazioni di carattere socio-assistenziale non risolvibili con risorse proprie o dei familiari.

A chi sono rivolti

Sono rivolti alle persone ed ai nuclei a rischio di esclusione sociale e/o povertà e vengono erogati sulla base delle capacità economiche di chi ne fa richiesta e delle loro famiglie, nonché della valutazione del bisogno e della definizione di un percorso assistenziale personalizzato.
La valutazione della situazione del bisogno è effettuata all'Assistente Sociale responsabile del caso, che opera scelte nel quadro complessivo dell'insieme delle risorse disponibili.

Per situazione di bisogno si intende la presenza di almeno una delle seguenti condizioni:
a) insufficienza del reddito e della vita di relazione per il soddisfacimento delle primarie esigenze di vita;
b) incapacità di provvedere a se stessi;
c) presenza di provvedimenti dell'autorità giudiziaria che impongono o rendano necessari interventi o prestazioni socio-assistenziali;
d) presenza di svantaggio personale in situazione di fragilità della rete sociale.

I criteri

I criteri che orientano la valutazione professionale vanno adattati in relazione alle diverse tipologie di bisogno, e riguardano:
a) la capacità economica del nucleo familiare, basata sul valore dell'ISEE;
b) la disponibilità di altre risorse economiche e relazionali da parte della famiglia;
c) la disponibilità personale di risorse di rete;
e) le condizioni di salute;
f) la capacità di assumere decisioni.
In caso di ISEE pari a € 0 e con valore inferiore all'importo dell'assegno sociale, verranno presi in considerazione, con autocertificazione, altri indicatori della situazione socio-economica del cittadino che presenta richiesta, individuati come possibili determinanti di reddito.

Stampa Email

COMUNE DI AGLIANA